La pizzica dell’Orchestra di via Leuca è un inno all’abbraccio universale

A Lecce la pizzica dell’Orchestra Popolare di via Leuca diventa strumento di pace e integrazione.

Composta da 14 elementi, l’Orchestra nasce come laboratorio permanente di ricerca musicale tra musicisti stranieri residenti in Italia e colleghi salentini, nel perimetro tracciato dal quartiere Leuca della città di Lecce.

Dal laboratorio è nata l’orchestra musicale che ha convogliato le tante entità etniche e spirituali del territorio: dall’etnia indiana dei Sikh, al coro dell’associazione Migrantes, che accoglie le sonorità africane del Kenia ed i canti in lingua Malawi, dall’antica danza sufi del lato arabo del Mediterraneo alla musica proveniente dai balcani.

L’orchestra riassume lo scambio tra culture, mescola la spiritualità culturale, la convivenza e la condivisione, mettendo in evidenza l’antico spirito di accoglienza del Salento.

Questa esperienza è raccontata nel video girato da Davide Barletti e prodotto dall’associazione culturale Papagna e da Fluid Produzioni.

Prima il racconto dei musicisti davanti alla macchina da presa di Barletti, poi la pizzica suonata e ballata durante la Giornata Mondiale del Rifugiato organizzata dal GUS a Lecce, il 18 giugno 2017.

Nel video pubblicato integralmente da Repubblica TV la pizzica suonata dall’Orchestra raccoglie le sonorità del mondo: dai tamburi africani alla danza salentina, dai canti balcanici alle movenze orientali attraverso le melodie srilankesi. E diventa un inno all’abbraccio universale.