Debutta nelle Marche “Play for Peace”

Per la prima volta nelle Marche “Play For Peace”, il laboratorio creativo per abbattere le barriere culturali, linguistiche e psicologiche dei singoli e delle comunità.

Il 15 maggio a San Benedetto del Tronto (AP) e il 17 maggio a Macerata le prime sessioni dimostrative di “Play for Peace” realizzate dall’Associazione Wonderland, associata alla rete Januaforum, partner del GUS nella realizzazione del Progetto REC (Reti Efficienti per il Contrasto alle discriminazioni), finalizzato alla promozione di una società giusta, pacifica ed inclusiva.

“Play for Peace” incoraggia i partecipanti a passare da situazioni di isolamento, paura e violenza a situazioni di ispirazione, collaborazione e relazione, riducendo la paura verso le persone diverse da sé.

“Play for Peace” aiuta la trasformazione delle comunità favorendo lo sviluppo di un processo che ha molteplici effetti: una maggiore indipendenza, la riscoperta delle proprie abilità personali, un maggior coinvolgimento che deriva dall’attitudine ad essere connessi agli altri in senso costruttivo.

Per partecipare alle attività occorre iscriversi gratuitamente compilando il form disponibile al LINK.

Realizzato con il finanziamento concesso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali annualità 2017. Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore art. 72 D.L. n.117/2017