Tomorrow

Una Human Library al Macerata Opera Festival

L’edizione 2019 del Macerata Opera Festival è stata arricchita da un evento made in GUS che aveva l’obiettivo di favorire lo scambio, l’integrazione ed il dialogo: Tomorrow, una performance artistica e risultato finale di un progetto di laboratorio teatrale, a cui hanno partecipato alcuni beneficiari del Progetto SIPROIMI realizzato nell’ambito dell’attività di Human Library del Progetto REC – Reti Efficienti di Contrasto alle discriminazioni.

L’idea è nata dalla collaborazione tra Gruppo Umana Solidarietà ‘Guido Puletti’ ONLUS, l’Associazione Sferisterio e alcuni beneficiari dei progetti di accoglienza ed ha visto la piena adesione del festival maceratese che si è aperto ancora di più alla sperimentazione di nuove forme di condivisione e partecipazione, permettendo ad un pubblico sempre più ampio di guardare l’opera e l’arte in generale da un altro punto di vista.

Lo spettacolo teatrale “Tomorrow” è il risultato del laboratorio artistico dei registi David Quintili e Antonio Mingarelli, a cura dell’Associazione Sferisterio. Si tratta di una Human Library che mira a contrastare lo stereotipo del migrante che “toglie” risorse e opportunità alla comunità ospitante, per restituire centralità alla persona e alla sua storia.

Si tratta di un percorso ambizioso, che vuole creare una contro narrativa, capace di mettere in discussione la rappresentazione mediatica del fenomeno migratorio e opporsi a quelle campagne mediatiche incentrate sulla retorica della paura e sulla criminalizzazione del diverso.


Il Progetto REC è realizzato con il finanziamento concesso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per l’annualità 2017 a valere sul Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore di cui all’art. 72 del decreto legislativo n. 117/2017.